Sfruttare le opportunità del GIS 3D con Blender

GIS 3D e opensource sono due argomenti molto in voga negli ultimi tempi. Sebbene la terza dimensione sia legata da molto tempo ad Oracle Spatial, negli ultimi tempi il supporto di molti progetti FOSS e standard geospaziali è cresciuto, anche grazie all’attività di ricerca svolta da molte piccole aziende private come 3DGIS.

La modellazione 3D opensource ha conosciuto nuove speranze grazie all’apertura del codice di Blender, che nella sua ultima versione risulta facile da utilizzare e molto potente.

Che i sistemi informativi territoriali possano beneficiare della terza dimensione è indubbio, tuttavia ora le opportunità sono innegabili. I costi di startup sono ridotti all’osso ed è possibile concentrare gli sforzi sulle risorse reali, le persone, e non sul software di ambiente. Fare a basso costo è diventato imperativo ed è corretto premiare gli uomini e le donne impegnate nei progetti.

Abbiamo realizzato per voi un piccolo sfondo per il desktop con Blender e le immagini della NASA. Utilizzatelo per diffondere il GIS 3D nei vostri ambienti!

(Visited 195 times, 1 visits today)
Pubblicato il 20 giugno 2011 da 3DGIS
Tag: ,