Classificare, posizionare e valorizzare i beni culturali e ambientali.

Un paese tanto variegato e ricco di patrimoni culturali e naturali come l’Italia pone alle autorità incaricate della gestione dei vari asset di heritage molteplici sfide. Lo strumento di base per cominciare a organizzare le informazioni del patrimonio culturale è senza dubbio l’inventario. Per definizione i beni culturali e naturali immobili non possono essere spostati ed è quindi fondamentale classificarli secondo la più naturale delle informazioni: la geografia del territorio.

Le moderne tecnologie web consentono di diffondere rapidamente i dati catalogati, rendendo possibile la condivisione dell’informazione in tempo reale, sia con gli addetti ai lavori che con semplici turisti e visitatori.

Un sistema informativo territoriale applicato all’heritage culturale e naturale consente infatti di classificare geograficamente interi siti di interesse e di classificare al loro interno i singoli elementi, ripetendo l’operazione se necessario. Ad ogni elemento individuato sul territorio (feature) possono essere associate numerose informazioni e dati multimediali (video, fotografie, scansioni LIDAR e modelli 3D) e operare una classificazione secondo schede dati standard come, ad esempio, CIDOC CRM.

Promuovere i siti culturali e naturalistici viene semplificato grazie alla presenza multi-canale dell’informazione, che può essere elaborata e veicolata automaticamente per un impiego professionale, informativo o turistico sia attraverso siti web dedicati e che app per smartphone e tablet.

Vuoi ulteriori informazioni?

Chiedi agli esperti

Lo staff 3DGIS è pronto ad aiutarti. Mandaci la tua domanda e faremo in modo di risponderti quanto prima. I nostri esperti potranno aiutarti a individuare e risolvere i problemi e confezioneranno la soluzione più adatta alle esigenze.

Chiamaci allo 0425 471394