Scegliere un GIS per la piccola e media organizzazione

Mettetevi nei panni del direttore dei Sistemi Informativi Territoriali (GIS o SIT, che si voglia) di una realtà medio piccola, come le tante presenti in Europa e, in particolare, in Italia.

Il vostro piccolo comune, con problemi di budget ogni anno più gravosi, vorrebbe crearsi un’infrastruttura GIS moderna e all’avanguardia. Lo può fare utilizzando esclusivamente prodotti open source, senza limiti tecnologici imposti.

PostgreSQL con PostGIS

Questa è la scelta 3DGIS per i geodatabase opensource. Potente e capace di operare nel 99% dei casi ordinari, consente di integrare dati spaziali e alfanumerici senza particolari problemi. Ovviamente nella massima compliance con le Simple Feature for SQL di OGC.

QGIS / OpenJump

Se avete ancora bisogno di client desktop… QGIS e OpenJump sono la nostra scelta ideale. Semplici e capaci di soddisfare le esigenze degli utenti quotidiani. Magari non avranno tutte le funzionalità di ArcGIS ma potreste volervele costruire scriptandoli!

Geoserver

Pubblicate facilmente i vostri dati da file shape, gml o da database con Geoserver. Tutto in salsa standard e opensource. Potete fornire dati attraverso interfacce standard verso qualsiasi client, sia web sia desktop.

OpenLayers

I vostri dati sul vostro webGIS in modo semplice e veloce. Un sistema moderno per la pubblicazione delle mappe che richiede agli utenti poche conoscenze sul mondo del web.

3DGIS carto

Dimenticatevi la complessità e date un’occhiata al nostro visualizzatore di database topografici. Abbiamo costruito 3DGIS carto per dare la possibilità a tutti di utilizzare un sistema GIS moderno, capace di coniugare le esigenze più disparate a soluzioni all’avanguardia basate sugli standard OGC e aderente alla normativa INSPIRE.

(Visited 64 times, 1 visits today)
Pubblicato il 9 gennaio 2012 da 3DGIS